Urbanistica:  D.I.A. - Denuncia di Inizio Attività    
 

Gli interventi realizzabili:
Sono realizzabili mediante Denuncia di Inizio Attività gli interventi previsti dall’art 22 del D.P.R. 6 giugno 2001 n. 380 e s.m. ed int.

Cosa occorre:
Per inoltrare la Denuncia di Inizio Attività, il proprietario dell’immobile, o chi ne abbia titolo, può presentare istanza indirizzata al Sindaco almeno trenta giorni prima dell’inizio dei lavori, accompagnata da una relazione tecnica , a firma di un progettista abilitato che asseveri la conformità delle opere da realizzare agli strumenti urbanistici e il rispetto delle norme tecniche, delle norme di sicurezza e di quelle igienico sanitarie.

Alla Denuncia di Inizio Attività vanno allegati, pena improcedibilità, gli atti e gli elaborati, previsti dall’art. 23 del D.P.R. 6 giugno 2001 n. 380 e s.m.i. e dal Regolamento Edilizio Comunale.
All'atto di presentazione della D.I.A. deve essere indicata obbligatoriamente l’impresa esecutrice dei lavori.

Ai sensi del comma 8 dell’art. 3 del D.Lgs. 494/96 (come modificato dall’art. 86 co. 10 del D.Lgs.n. 276/2003 (cd. Riforma Biagi) e dall'art. 20 D.Lgs. 251/2004), con la presentazione della DIA o con la Comunicazione dell'effettivo inizio del lavori  devono essere inoltrati i seguenti documenti:

  • dichiarazione dell’organico medio annuo distinto per qualifica resa dall’impresa esecutrice e dichiarazione relativa all’applicazione del Contratto Collettivo ai lavoratori dipendenti dell’impresa (Mod. SUE05008_02);

  • Certificato di regolarità contributiva dell'impresa (D.U.R.C. oppure Certificati INPS, INAL, cassa Edile) in originale.

Ai sensi dell'art.20 del D.Lgs. 251/2004 in assenza del Certificato di Regolarità Contributiva dell'impresa l'efficacia della DIA rimarrà sospesa. Si informa che il Certificato di regolarità contributiva della impresa esecutrice dei lavori, secondo quanto chiarito dalla Circolare del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali n. 848 del 14 luglio 2004, non è autocertificabile.

Costi:
All’atto della presentazione della D.I.A. è necessario allegare il versamento di € 25,80 sul c/c postale n.14378855 intestato a “Comune di Viggiano – Servizio di Tesoreria” e indicare nella causale: Diritti di Segreteria per DIA immobile in via________________________________.


Tempi:
L’inizio dei lavori deve avvenire non prima di 30 giorni della presentazione della denuncia, e comunque non oltre un anno, e dovrà concludersi entro 3 anni. 
All'effettivo inizio dei lavori bisogna produrre la Comunicazione conforme alla modulistica comunale.
Ultimato l’intervento il tecnico abilitato rilascia il Certificato di collaudo finale con il quale attesta la conformità dell’opera al progetto presentato con la Denuncia di Inizio Attività e, contestualmente, presenta attestazione della variazione catastale conseguente alle opere realizzate ovvero dichiarazione che le stesse non hanno comportato variazione di classamento.
Ai sensi dell'articolo 1, comma 558, legge n. 311/2004, in assenza di tale attestazione catastale si applica la sanzione di €516,00 così come prevede l'articolo 37 comma 5 del DPR n.380/2001.

 

Scarica i modelli:  

  • L7000/23 - Denuncia di inizio attività per opere edili minori - cd. DIA ordinaria
    (.RTF)

  • L7000/24 - Relazione tecnica di asseveramento DIA ordinaria per opere edili che non comportano trasformazione urbanistico ed edilizia del territorio
    (.RTF)

  • L7000/10 - Prospetto riassuntivo dei dati urbanistico-edilizi relativi alle opere da eseguire
    (.RTF)

  • L7000/25 - Comunicazione di inizio e di trasmissione della documentazione prescritta dall'art. 3, comma 8, lettere b), b-bis) e b-ter), del D.Lgs. n. 494/'96 e ss.mm.ii. (nominativo imprese esecutrici - documento attestante la regolarità contributiva DURC delle imprese - dichiarazione dell'organico medio annuo impiegato dalle imprese esecutrici)
    (.RTF)

  • L7000/26 - Comunicazione della data di ultimazione lavori e di trasmissione del certificato di collaudo finale dei lavori eseguiti e della dichiarazione relativa al classamento catastale dell'immobile interessato dai lavori
    (.RTF)

  • L7000/27 - Certificato di collaudo finale dei lavori eseguiti mediante DIA ordinaria, rilasciato da tecnico abilitato
    (.RTF)

  • L7000/28 - Dichiarazione relativa al classamento catastale dell'immobile interessato dai lavori eseguiti mediante DIA ordinaria
    (.RTF)

 

 

Informazioni:
 

E' possibile ottenere informazioni presso l'Ufficio Urbanistica di Viggiano in Via Roma a disposizione dell'utenza tutti i giorni feriali, escluso il sabato, dalle ore 11,00 alle 13,30 oppure telefonando al n. 0975 61142 5 2 .

 

Responsabile:

 

Arch. Antonella AMELINA -  antonella.amelina@rete.basilicata.it