Pubblicazione Codice disciplinare e Codice di comportamento Pubblici Dipendenti


In attuazione a quanto disposto dall’art. 68 del D. Lgs. N. 150/09 (cosiddetto decreto Brunetta), si pubblica il “Codice disciplinare del personale non dirigente del Comparto Regioni ed Autonomie locali”, come meglio individuato dagli articoli 55 e seguenti del D. Lgs. N.165/01 come integrato con modifiche dal D. Lgs. 150/09, recante l’indicazione delle “Sanzioni Disciplinari e Responsabilità dei Dipendenti Pubblici”.

Come indicato dal testo dell’art. 55 del D. Lgs. 165/2001 le nuove disposizioni costituiscono norme imperative, ai sensi degli artt. 1339 e 1419 del codice civile e, pertanto, integrano e modificano le fattispecie disciplinari previste dal CCNL, comportando l’inapplicabilità di quelle incompatibili con quanto disposto dalle modifiche introdotte al D. Lgs. 165/01.

Contestualmente viene pubblicato il codice di comportamento dei dipendenti delle Pubbliche Amministrazioni di cui al  C.C.N.L. 2006/2009 (art. 54 comma 2 D.Lgs 165/2001).

Si fa presente che la pubblicazione del codice disciplinare, sul sito Istituzionale dell’Amministrazione equivale a tutti gli effetti alla sua affissione all’ingresso della sede del lavoro. 
      Allegati:


 

Creato e pubblicato il 24 marzo 2011

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 129 del 4 giugno 2013, è stato pubblicato il Decreto del Presidente della Repubblica n. 62 del 16 aprile 2013 avente ad oggetto il codice di comportamento dei dipendenti pubblici, di cui all'articolo 54 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165.

Il Regolamento indica i doveri minimi di diligenza, lealtà, imparzialità e buona condotta che i pubblici dipendenti sono tenuti ad osservare.

Il nuovo Codice sostituisce ed abroga contestualmente il precedente Codice di comportamento dei dipendenti delle pubbliche amministrazioni contenuto nel decreto del ministro per la Funzione pubblica 28 novembre 2000.

Aggiornato il 26 giugno 2013