Ho l'arpa al collo, son viggianese;

Tutta la terra è il mio paese.

Come la rondine che lascia il nido,

passa cantando di lido in lido,

e finchè in seno mi batte il cor

dirò canzoni d'armi e d'amor.


(P.P. Parzanese,
 I Canti del Viggianese, 1838)